Milioni sono ignari l'opera di predicazione, ma "non c'è bisogno per noi di essere eccessivamente preoccupati"